Comunisti chi?

di Vincenzo Colaprice  (contributo alla V Conferenza nazionale dei Giovani Comunisti/e) Settimanalmente, da volontario, conduco lo sportello del Servizio Orientamento Lavoro (SOL) nella Camera del Lavoro della mia città, Ruvo di Puglia. Lo sportello si occupa di assistere giovani inoccupati e lavoratori disoccupati nella ricerca di un nuovo impiego anche attraverso il web. Le donne…

Ruvo 2016: per una sinistra alternativa e popolare

del Partito della Rifondazione Comunista di Ruvo di Puglia La primavera del 2016 chiamerà i cittadini di Ruvo ad esprimersi per scegliere una nuova Amministrazione per la città. Una riflessione che, a nostro avviso, ogni partito o movimento che aspira a governare Ruvo deve porsi riguarda la situazione degli Enti Locali e in particolare la…

Ruvo: quale bilancio?

del Partito della Rifondazione Comunista di Ruvo di Puglia Pubblichiamo la dichiarazione del consigliere comunale Di Modugno (PRC) riguardo il bilancio di previsione portato dall’Amministrazione nel consiglio comunale del 14 settembre 2015. Il Consigliere Comunale del Partito della Rifondazione Comunista, Felice Di Modugno, intende innanzitutto deprecare ancora una volta la incapacità della Amministrazione Comunale nel…

Gramsci e la crisi dei partiti

  di Antonio Gramsci (dai “Quaderni del carcere“, Q. 13 § 23) Pubblichiamo questo estratto dal paragrafo 23 del tredicesimo quaderno dal titolo “Osservazioni su alcuni aspetti della struttura dei partiti politici nei periodi di crisi organica”. Il passo ci sembra un contributo importante per capire e approfondire l’attuale crisi della forma-partito, nonché della stessa sinistra italiana.…

Sulle dimissioni di Tsipras

di Vincenzo Colaprice Tsipras si è dimesso e ovviamente sono già nate le tifoserie, ma dalla sua esperienza di governo si potrebbe imparare qualcosa. 1) La politica è fatta di rapporti di forza e non è mai come noi vorremmo che fosse. 2) A sinistra (soprattutto quella italiana, visto che non riesce a fare di…

Sintesi del consiglio comunale del 4 giugno

del Partito della Rifondazione Comunista di Ruvo di Puglia Il 4 giugno 2015 si è svolto il sesto consiglio comunale dell’anno. Dopo le comunicazioni del sindaco, il nostro consigliere comunale Felice Di Modugno ha richiesto che entro 24 ore venisse tagliata l’erba, evidentemente cresciuta, che attraversa alcune vie cittadine, tra cui via Massari, per evidenti ragioni di sicurezza e…

Sintesi del consiglio comunale del 23 aprile

del Partito della Rifondazione Comunista di Ruvo di Puglia Il 23 aprile 2015 alle ore 15:30 si è svolto il quarto consiglio comunale dell’anno. Il nostro consigliere Felice Di Modugno è intervenuto nella fase preliminare della seduta chiedendo al sindaco l’installazione di nuovi paletti nel centro storico ed è intervenuto sulla “questione riqualificazione di piazza…

Lettera al Sindaco sulla democrazia

del Partito della Rifondazione Comunista di Ruvo di Puglia delle/dei Giovani Comuniste/i di Ruvo di Puglia Caro signor Sindaco, il celeberrimo articolo 1 della Costituzione recita: “L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.” Tralasciando il “fondata sul lavoro”, dato…

Il PRC e la nomina degli scrutatori

del Partito della Rifondazione Comunista di Ruvo di Puglia Il Partito della Rifondazione Comunista non accetta attacchi da nessuno e risponde alle basse provocazioni del consigliere Vito Cantatore. Il PRC conferma il pieno supporto al consigliere comunale Felice Di Modugno, il quale ha presentato nella commissione elettorale di ieri coerentemente la nostra linea e coerentemente…

Cambia la Grecia e cambia l’Europa?

di Vincenzo Colaprice (da Proletaria, anno II n. 3) Cittadini di Atene oggi il popolo greco ha fatto la storia. Il popolo greco ci ha dato un mandato molto chiaro, la Grecia lascia l’austerità, lascia dietro di sé anni di oppressione, la Grecia va avanti con la speranza verso un Europa che sta cambiando. Noi abbiamo…

Serhildan: la lotta di un popolo

di Pietro Pasculli Al termine della Prima Guerra Mondiale l’Impero Ottomano decade. Il trattato di Sèvres del 1920 prevede la formazione di stati nazionali secondo il principio dell’autodeterminazione etnica – culturale – religiosa. Questo avrebbe dovuto portare alla nascita di stati nazionali per i Kurdi, Armeni e Arabi, oltre che lo stato Turco. Per quando…