“Il quinto punto o.d.g. è da annullare!”

Simbolo_Partito_della_Rifondazione_Comunista

di Felice Di Modugno (consigliere comunale Prc)

Come si ricorderà, il consigliere comunale Felice Di Modugno, del Prc, alla vigilia dell’ultimo C.C. chiese con una formale lettera assunta a protocollo in data 24 Aprile di non discutere il quinto punto dell’O.d.g. riguardante il “Programma innovativo sperimentale denominato “Contratto di Quartiere II -Realizzazione di nr.14 alloggi di edilizia convenzionata”,  in quanto necessitava secondo il proprio parere di una ulteriore documentazione per approfondire l’argomento.

La documentazione mi è pervenuta- ha dichiarato il consigliere- dopo l’approvazione dell’argomento del Consiglio Comunale del 29 Aprile 2014, nella quale non ho preso parte, carente di  alcuni documenti.

E proseguendo:

Considerando la non pervenuta completa documentazione a tutt’oggi, importante al fine di discutere e approvare il provvedimento, come la relazione dettagliata e particolareggiata a firma dell’incaricato all’istruttoria, in ordine alle regolarità tecniche amministrativa. La copia dell’atto costitutivo e dello Statuto della Cooperativa Edilizia Il Trapizzo,e la copia della “domanda giudiziale per esecuzione in forma specifica” scritta in data 22/04/2010 al n.7958/4502, a carico del Fratelli Mastrorilli S.n.c in liquidazione, ho inviato al Presidente del Consiglio una richiesta di annullamento del deliberato del Consiglio.

La richiesta di annullamento si rende necessario in quanto tutti i consiglieri comunali debbono decidere e votare su atti completi in ogni loro parte. Gli atti non sono completi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*