Il pifferaio magico e la bella addormentata

di Angelantonio Minafra È finito il tempo di raccontare favole ai bambini, anime innocenti non ancora capaci di affrontare la durezza della realtà, per farli star buoni e sognare universi fantastici in cui tutto va per il meglio. Ma talvolta sentiamo l’esigenza di affidarci ancora un po’ all’inconsapevole dolcezza dell’indistinto, senza spazi e tempi cogenti,…

Ruvo 2016: per una sinistra alternativa e popolare

del Partito della Rifondazione Comunista di Ruvo di Puglia La primavera del 2016 chiamerà i cittadini di Ruvo ad esprimersi per scegliere una nuova Amministrazione per la città. Una riflessione che, a nostro avviso, ogni partito o movimento che aspira a governare Ruvo deve porsi riguarda la situazione degli Enti Locali e in particolare la…

L’arroganza del Pd e un sindaco sotto scacco

del Partito della Rifondazione Comunista di Ruvo di Puglia della segreteria provinciale del Partito della Rifondazione Comunista E’ questo, in estrema sintesi, il quadro nel quale si è consumato un irricevibile atto di prepotenza da parte del PD di Ruvo. Infatti nello scorso Consiglio Comunale di venerdì 7 febbraio, il Sindaco Ottombrini ha annunciato la…

Né illudersi, né rassegnarsi

di Angelantonio Minafra Il Partito della Rifondazione Comunista terrà il prossimo dicembre il suo 9° Congresso in una situazione drammatica. Le sconfitte elettorali, la mancanza di rappresentanza parlamentare, il calo degli iscritti, ne hanno azzerato la visibilità e rischiano di farne scomparire la presenza. Ma lo sconforto dei militanti e di quanti ancora tengono viva…

Il nuovo che avanza

  di Matteo Pucciarelli (MicroMega) Potrebbero stare proprio accanto a voi, seduti sul tram, vicini alla vostra scrivania. Addirittura in famiglia, camuffati e resi quasi irriconoscibili per via di quella cosa che vi lega e che si chiama affetto. Ah, sapeste invece che dietro quei volti si cela una terribile verità: lui, sì, proprio lui,…

E li chiamano ancora “di sinistra”

  di Vincenzo Colaprice E li chiamano ancora “di sinistra”. E perché no! Li chiamano addirittura “comunisti”. Loro, comunisti. Loro che oggi vanno fieri della loro collocazione politica: il centro-sinistra. Termine più democristiano che mai! Berlinguer, idolatrato e distorto a piacimento dai personaggi del centro-sinistra (usando prima il suo discorso sull’austerità per giustificare l’austerity, di…